BLOG, CONSIGLI
Leave a comment

Dieta antinfiammatoria: perché è importante lo stile macro-mediterraneo

IMG_2425

I principi della dieta macrobiotica -che sono in larga parte i medesimi della dieta mediterranea- sono alla base di una strategia alimentare antinfiammatoria.

È ciò che afferma uno studio italiano recente condotto su più di 24.000 abitanti del Molise, in cui una dieta mediterranea (cereali integrali, legumi, verdure, pesce, frutta: ovvero la base della macrobiotica) ha ottenuto una diminuzione dei parametri infiammatori (Bonaccio M., Pounis G.,Cerletti C et al: Mediterranean diet, dietary polyphenolos and low-grade infiammation: results from the moli-sani study. Br J Clin Pharmacol. 2016).

Ma perché è così importante tenere a bada il livello infiammatorio del nostro organismo?

Senza addentrarmi in spiegazioni mediche che non mi competono, si può ben dire che l’infiammazione è una risposta fisiologica del nostro organismo all’ingresso di agenti patogeni quali virus o batteri. Quindi questa nasce per contrastare una qualche patologia.

Ma quando lo stato infiammatorio si fa cronico, si verifica una situazione ideale per la nascita e il mantenimento di altre patologie.
È stato ormai accertato lo stato infiammatorio in patologie come obesità e diabete e sembra che esista una correlazione anche tra infiammazione e il cancro.

Quindi la raccomandazione principale è di adottare una dieta a base di cereali integrali, verdure, legumi, un po’ di frutta e pesce. Evitando i cibi ad alto indice (e carico) glicemico, troppi grassi (soprattutto saturi, contenuti principalmente negli alimenti di origine animale) e tutti i cibi manipolati e industrialmente raffinati. Una moderata attività fisica aiuta a prevenire l’insorgenza di numerose patologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *