BLOG, CONSIGLI, RICETTE
Leave a comment

L’equilibrio nel piatto: lo Yin e lo Yang

IMG_0459

“INSALATA DI RISO BASMATI INTEGRALE, UN PIATTO MACROBIOTICO IN EQULIBRIO”

La macrobiotica prevede l’utilizzo di verdure crude prevalentemente durante il periodo estivo, per aiutare a rinfrescarci date le alte temperature.

In inverno invece meglio evitare il crudo, che ci raffredda troppo in un momento in cui il corpo invece ha bisogno di calore. Più adatto consumarlo sotto forma di insalatini fermentati.

Però alcuni alimenti, come il pomodoro (e tutti gli alimenti provenienti la fasce climatiche diverse dalla nostra, in questo caso molto più calde) sono davvero troppo raffreddanti ed espansivi e potrebbero causare delle debolezze al nostro organismo.

Quindi risulta necessario ridurre questa energia espansiva, aggiungendo qualche ingrediente più contraente, che vada a ristabilire il giusto equilibrio nel piatto.

In questo caso ho utilizzato del gomasio (semi di sesamo tostati e macinati con sale marino integrale).

Raffreddante e riscaldante, espansivo e contraente, yin e yang: sono termini che fanno parte del vocabolario macrobiotico e che non tutti conoscono; quindi è doveroso impiegare qualche parola affinché chiunque possa comprenderne il significato.

Secondo la filosofia macrobiotica (come anche in tutta la medicina tradizionale cinese, nonché in tante arti tipicamente orientali) tutto il creato è pervaso e vive all’interno di una alternanza di opposti e complementari: buio e luce, destra e sinistra, sopra e sotto, bello e brutto, vuoto e pieno, salato e dolce, dentro e fuori e via dicendo.

Per comodità questa dualità viene riposta sotto i nomi di YIN e YANG, due “categorie” all’interno delle quali è possibile ricondurre, dividere, ripartire tutto.

La categoria YIN è una specie di forza o energia che sale più in superficie, che tende ad espandersi e diffondersi (ma anche tanto altro di più).

La categoria YANG è una specie di forza o energia che scende più in profondità, che tende a creare contrazione (ma anche tanto altro di più).

La natura da sempre vive e ricerca costantemente l’equilibrio tra queste due categorie, forze o energie, per dispiegarsi al meglio.

Ogni cosa ha caratteristiche sia YIN che YANG ma tendenzialmente una delle due prevale all’interno di uno stesso elemento: è qui che si dice che una data cosa è più YIN o più YANG rispetto ad un’altra.

In questa dualità rientrano anche i cibi di cui ci nutriamo. Alcuni sono più espansivi (YIN) e altri più contraenti (YANG), con le relative conseguenze che abbiamo visto poco fa.

I cibi più espansivi (YIN), quando sono troppo espansivi, tendono a fare salire la loro energia nelle parti superficiali del corpo e troppo YIN spesso è causa di allergie e fastidi alla pelle ma anche debolezza dell’organismo in generale.

Mentre i cibi contraenti (YANG), quando lo sono troppo, tendono a creare forti contrazioni nelle parti centrali del corpo, causando i più svariati sintomi e patologie, a partire da sensazione di rigidità, per finire a tumori veri e propri.

Per questo motivo lo YIN va compensato con lo YANG, perché, affinché ci sia una buona salute, nel piatto deve esserci sempre equilibrio, in funzione anche dei fattori ambientali esterni e della propria condizione.

INSALATA DI RISO

2 tazze di riso basmati integrale

10 pomodorini ciliegini

2 carote grandi

2-3 pizzichi di gomasio

Piccolo pezzo di alga wakame o nori

Pizzico di sale marino integrale

Un goccio di olio evo

Cuocere il riso integrale in acqua (rapporto 1 parte di riso e 2 di acqua) a fiamma bassissima, per assorbimento e con un pizzico di sale marino integrale.

Nel frattempo mettere a bagno l’alga almeno per 10 minuti. Poi strizzarla un poco e tagliarla molto sottile.

A parte grattugiare le carote finemente, tagliare i pomodorini in pezzi piccoli.

Unire il tutto (tranne alga e gomasio) in una terrina e mescolare bene. Aggiungere olio evo.

Una volta amalgamato il composto, spolverare con gomasio e alga. Riporre in frigo fino all’utilizzo ma estrarre almeno 30 minuti prima di consumare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *