BLOG, DOLCI, IN EVIDENZA, RICETTE
Leave a comment

Tiramisù Naturale

IMG_2244

Finalmente ho trovato una formula per questo dolce che sia degna di nota, che mi soddisfi pienamente!

Poi, di certo, si può sempre migliorare ma diciamo che se gli dei sono mai esistiti, secondo me mangiavano proprio questo dessert!

Lo vedo già il capriccioso Zeus, sempre pronto a scagliare saette alla minima contrarietà, sciogliersi dinanzi a tanta bontà, scioglievolezza, unite a irresistibile leggerezza e sofficità!

È una versione macro vegan del classico tiramisù, che mai mi è piaciuto il suo effetto nello stomaco, ma nella bocca invece…eccome!

Ho cercato di ricreare quella sensazione senza utilizzare però bevande vegetali per fare la crema, dal momento che trovo poi il risultato finale troppo pesante e dal gusto poco convincente.

Per la parte solida si può usare pan di spagna veg, fette biscottate, biscotti secchi (sempre senza derivati animali e zucchero)… insomma potete sbizzarrirvi come più vi piace! Nella mia ricetta ho usato il pan di spagna ma tempo fa avevo provato anche con le fette biscottate e trovo diano comunque un buon risultato.

Per la parte cremosa ho semplicemente replicato una composta fatta tempo fa e pubblicata sulla mia pagina fb (allora avevo messo il cacao, che questa volta non ho inserito), frullandola finemente, fino ad ottenere quella che ha tutte le caratteristiche di una crema.

IMG_2246

Quindi ingredienti naturali, leggeri e sani, quelli che produceva la nonna nella sua profumatissima cucina e che forse oggi abbiamo dimenticato ricoprendo sempre tutto di grassi non buoni per la salute e zuccheri altrettanto dannosi.

IMG_2241

TIRAMISÙ NATURALE (per 3/4 persone)

Per il pan di spagna:

125 gr farina tipo 2
50 gr farina di nocciole
35 gr di farina di mais fioretto
1 busta di lievito naturale
100 gr malto di riso (anche meno se lo desiderate meno dolce)
50 gr olio evo
100 ml succo di mela (può essere che ne serva di più, a seconda del tipo di farina usata)
1 cucchiaio di aceto di mele
1 pz sale marino integrale

Unire gli ingredienti secchi, poi quelli liquidi. L’impasto deve essere cremoso, tendente al liquido, ma non liquido: deve fare il “filo” sollevandone un po’ col cucchiaio per farlo ricadere nella ciotola.

Infornare a 200° per 10 minuti, poi abbassare a 175 per circa 15/20 minuti.

Una volta freddato tagliarlo e dividerlo come si preferisce per usarlo nel tiramisù al posto dei biscotti.

Per la crema:

850 gr pere sbucciate e tagliate in piccoli pezzi
160 gr nocciole intere o ridotte in farina (meglio intere che non assorbono subito tutta l’acqua della frutta, proprio come in una qualsiasi marmellata)
1 pz sale marino integrale
Mettere a cuocere le pere con il sale e dopo 10 minuti unire le nocciole. Proseguire la cottura per almeno 30/35 minuti, o comunque finché il composto non sia più acquoso. Lasciare intiepidire e frullare finemente.

Per assemblare il tiramisù:

pan di spagna
crema pere e nocciole
caffè di cereali, io ho usato quello anche con fichi e cicoria (deve essere ben concentrato per godere appieno delle sue note calde nel dolce)
cacao in polvere, senza zucchero qb

Stendere uno strato di crema sul fondo della pirofila, coprire con i pezzi di pan di spagna precedentemente imbevuti nel caffè di cereali, sovrapporre un altro strato di pan di spagna che verrà nuovamente coperto di crema prima, spolverata poi con il cacao amaro.

Fare riposare almeno un’oretta in frigorifero prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *