BLOG, CONSIGLI, IN EVIDENZA, RICETTE
Leave a comment

Orzo e verdure saltate con acidulato: aiutiamo il fegato a sciogliere i grassi

IMG_2137

È iniziata la primavera e dopo la chiusura invernale, il corpo torna lentamente ad aprirsi: è proprio questo il momento più adatto per iniziare a depurare l’organismo dagli accumuli pesanti di cui abbiamo fatto scorta durante la stagione fredda.

Parlo principalmente dei grassi ma anche di tante altre sostanze ricche di impurità e tossine.

Il fegato durante il periodo primaverile è stimolato da questa energia che si sta espandendo (la natura che riprende vigore, le giornate che si allungano…) e avendo un ruolo principale nella digestione dei grassi, nella regolazione dell’appetito e in tante altre fondamentali funzioni, è molto opportuno dargli una mano proprio in questo momento con cibi che rinforzano le sue attività depurative.

Ecco quindi un piatto che fa al nostro caso: orzo e verdure saltate con acidulato di umeboshi.

L’orzo (insieme al farro) è il cereale che meglio si prende cura del fegato, le verdure saltate che rimangono croccanti e al dente sono molto efficaci per il nostro corpo in questo momento in cui le temperature più fredde sono ormai alle spalle -mentre le lunghe cotture, ad esempio, sono più indicate per l’inverno perché rilasciano al corpo più calore- le foglie verdi contengono più clorofilla che è un importante rimedio curativo per il fegato, il sapore acido dell’acidulato di umeboshi (sostituibile anche con qualche goccia di limone) stimola lo scioglimento dei grassi.

Tutti questi elementi, macrobioticamente parlando, vanno a nutrire profondamente l’energia legno che si sviluppa proprio durante la primavera. Questo tipo di energia se sviluppata in modo armonico crea elasticità nel corpo, governa il sentimento della rabbia ed evita la maggior parte dei disturbi di cui tutti soffriamo: dalla pancia gonfia, allo stomaco dolente e affaticato, cattiva digestione, mal di testa ricorrenti, problemi alla gola, cellulite e accumuli, problemi riproduttivi, qualità del sonno e molto altro. Gli organi che maggiormente subiscono l’influenza di questo tipo di energia espansiva primaverile sono cistifellea e fegato. Un fegato in forma è alla base della nostra salute.

ORZO E VERDURE SALTATE CON ACIDULATO DI UMEBOSHI (X 2 persone)

2 tazze di orzo da cuocere
1 carota
1 cipolla
Qualche foglia verde di stagione (qui ho usato il cavolo cappuccio)
Qualche goccia di acidulato di umeboshi o di limone
Olio evo
Sale qb

Cuocere l’orzo come indicato dal produttore. A parte tagliare una cipolla a mezza luna, la carota e le foglie a listarelle sottili.
Riscaldare in una padella un cucchiaio di olio e versarvi la cipolla, rosolare per qualche minuto, aggiungere qualche granello di sale e sfumare con un goccio di acqua. Aggiungere prima la carota e poi le foglie sempre aggiungendo qualche granello di sale. Fare saltare pochi minuti, abbassare la fiamma e aggiungere l’orzo cotto rigirando con il cucchiaio, ma facendo attenzione a non fare seccare troppo il preparato. Spegnere la fiamma e servire con l’aggiunta di qualche goccia di acidulato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *