Month: febbraio 2017

IMG_2093

Cucina veloce e salutare: Dahl di lenticchie.

A grande richiesta un’altra ricetta semplice, che non faccia perdere troppo tempo ai fornelli ma che sia gustosa e salutare. Anche se è bene ricordare che l’attenzione in cucina non è mai perdita di tempo! Vi propongo il “dahl di lenticchie”: una antica ricetta indiana che consiste in una purea di lenticchie con aggiunta di aromi speziati. In india viene utilizzata anche nel versione “zuppa”, mentre oggi ve la presento come secondo, da abbinare ad un piatto di riso integrale semplice, magari saltato con qualche verdura tagliata in piccoli pezzi. In inverno la faccio senza spezie, dato che queste raffreddano parecchio l’organismo e nella stagione invernale c’è bisogno invece di calore. Ma in estate è perfetta anche con aggiunta di curry, zenzero o altre spezie a piacere. Questa ricetta è particolarmente adatta anche ai bimbi più piccoli e a chi ha problemi di digestione lenta, perché vengono usate le lenticchie rosse decorticate, digeribilissime, tanto da essere previste nei piani di svezzamento proposti dai pediatri. DAHL DI LENTICCHIE (per 4/5 persone) 1 tazza di lenticchie rosse …

IMG_2068

Cucina Veloce e Salutare: la Farinata in padella

La chiamano farinata, cecina, torta; i più fantasiosi hanno inventato nomi come “fari-frittata” o “frittata senza uova”!! Ne ho trovato traccia anche nella tradizione culinaria indiana. Insomma, qualsiasi nome abbia, questo rimane un piatto davvero ottimo e gustoso, pronto a soddisfare palati di ogni genere, dai grandi ai più piccoli commensali seduti alla nostra tavola. Si tratta di una sorta di focaccina fatta con una miscela di farina di ceci, acqua, olio e sale ed è una portata ottima dal punto di vista nutrizionale, fonte di carboidrati, proteine, fibre e grassi amici della salute. In aggiunta è un alimento naturalmente privo di glutine. Per farne una versione che sia anche salutare, basta prestare attenzione a inserire le giuste quantità di olio e sale. Ma la caratteristica principale della “mia” farinata è la facilità e velocità di preparazione, che la rende un piatto immancabile nella cucina quotidiana più spiccia: infatti io la faccio in padella, proprio come fosse una frittata, cuocendola qualche minuto per lato, ed il gioco è fatto e concluso. Unica accortezza da verificare …

IMG_2048

Perché integrare la Vitamina B12 nella dieta vegetale: una vongola nella zuppa può essere una scelta?

Della vitamina B12 si sente spesso parlare, dal momento che una sua carenza è l’unico pericolo cui possono andare incontro le persone che seguono una dieta vegana, sia pur essa sana ed equilibrata. Il nostro organismo non è in grado di sintetizzare questa vitamina che deve quindi essere necessariamente introdotta con la dieta. Ne serve davvero un piccolo quantitativo (circa 2-3 mcg al giorno) che però non può mancare, pena gravi danni alla nostra salute sul lungo periodo. La vitamina B12 è presente in tutti i prodotti di derivazione animale: uova, latte e latticini, carne e quindi pesce ed è altresì presente nel mondo vegetale, ma quest’ultima parrebbe agire nel nostro corpo in maniera differente rispetto a quella contenuta negli alimenti di origine animale. È un argomento dibattuto e nessuno è ancora in grado di fornire una posizione univoca ed ufficiale. Quindi la raccomandazione rimane sempre di integrare questa importante vitamina. VITAMINA B12, A COSA SERVE Questa vitamina lavora insieme ad altre fondamentali sostanze per la formazione del DNA e dei GLOBULI ROSSI, preserva salute …

IMG_2001

Consumare cibi di stagione per rimanere in salute. Grano saraceno: ricette ed usi.

Rispettare i cicli stagionali, ovvero consumare frutta, verdura e in generale alimenti di stagione, è importante per la nostra salute. Ma non solo: mangiare cibo appartenente alla fascia climatica in cui viviamo è altrettanto fondamentale. La natura per fortuna è ancora saggia e mette a disposizione alimenti adatti ad essere consumati in ogni stagione e clima. Nei paesi caldi crescono piante i cui frutti sono adatti rinfrescare il corpo: banana, mango, cocco, cacao, ananas e via dicendo. Nei paesi freddi invece crescono piante che quando consumate dall’uomo, gli procurano il necessario calore per non patire eccessivamente le temperature rigide. Se in inverno mangiamo banane o cacao, avremo un effetto indebolente, in quanto stiamo introducendo un alimento freddo proprio nel periodo in cui il corpo cerca di difendersi dalle rigide temperature invernali. Stesso discorso vale per paesi come il nostro dove esistono le diverse stagioni e differenze di temperatura tra nord e sud: in estate la natura offre frutta e verdura succosa per rinfrescarci, al sud è diffuso l’utilizzo del peperoncino in quanto il piccante fa …