BLOG, CONSIGLI, IN EVIDENZA, RICETTE
Leave a comment

Menù per le Feste, in salute!

img_1903

Il clima è già vestito a festa, c’è fermento: chi pensa ai regali, chi ai viaggi, chi all’abito più adatto e chi alla tavola e ai menù.

Ma la fine dell’anno è anche occasione per fare compendi, bilanci e riflessioni. Io appartengo più a questa categoria e difatti tutto questo sprint chiassoso mi disturba un po’.

In particolare, delle tavole addobbate a festa (ma anche dei pacchi sotto l’albero), non mi piace la sovrabbondanza che porta con sè lo spreco, non mi piace l’alzarsi dalla sedia con lo stomaco gonfio e teso e sentirsi “pesante” in generale.

Anche quest’anno però, tocca fare contenti un po’ tutti. Per le feste ho quindi pensato ad un menù speciale, stuzzicante ma sano, leggero e meno ingombrante delle solite abbuffate. E soprattutto con un occhio di riguardo e alle giuste quantità.

Per chi fosse interessato ad un menù senza glutine, clicchi qui.

MENÙ DELLE FESTE (ingredienti per 4/5 persone)
APERITIVO BANCHA E ZENZERO

1 tazza di tè bancha (volendo si può sostituire con il tè kukicha per una versione senza stimolanti)
2 tazze succo di mela
3 cucchiai di succo di zenzero
Prosecco a piacere (fac)

Unire gli ingredienti e servire fresco.

CROSTINI CON CREMA DI TOFU ALLE OLIVE

Crostini di pane precedentemente tostati
1 panetto di tofu al naturale
2 cucchiai di olio evo
Acidulato di umeboshi q.b.
Acqua se necessaria
Una manciata di olive
Origano fresco

Sbollentare il tofu in un po’ d’acqua per circa 10 minuti e lasciare raffreddare.
Frullare tutti gli ingredienti. Spalmare la crema sui crostini.
ZUPPA DI CAROTE E ARANCIA ALLO ZENZERO

600 gr carote mondate e tagliate a pezzi grossolanamente
1 cipolla grande tagliata a mezzaluna
1,5 litri di brodo caldo
Succo di 1/2 arancia
Pezzetto di zenzero tagliato in 2/3 rondelle
Olio evo
Sale

Riscaldare un paio di cucchiai di olio in una pentola dai bordi alti. Inserire la cipolla e successivamente qualche granello di sale, stufare la cipolla con un goccio di acqua, lasciare evaporare. Inserire i pezzetti di zenzero e fare rosolare. Aggiungere poi le carote tagliate e lasciare insaporire per qualche minuto continuando a mescolare. A questo punto aggiungere il brodo e lasciare cuocere per almeno 30 minuti. A cottura ultimata, estrarre i pezzi di zenzero e togliere il brodo in eccesso tenendolo da parte. Frullare e se necessario inserire poco alla volta il brodo tenuto da parte, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Inserire alla fine il succo d’arancia.
LASAGNA CON RAGÙ DELL’ORTO E BESCIAMELLA DI CECI

Ingredienti per teglia 30×18 cm
Fogli di pasta secca per lasagna in quantità desiderata ( io ho fatto
Per il ragù:
700gr di passata di pomodoro
Mezzo cavolfiore medio-piccolo
240 gr lenticchie lessate
Mezza cipolla
Due chiodi di garofano
Due foglie di alloro
Due bei pizzichi di sale
Acqua qb
2 cucchiai scarsi di olio evo

Soffriggere la cipolla nell’olio. Quando l’olio si è asciugato sfumare con un goccio di acqua e lasciare evaporare. Aggiungere il cavolfiore ridotto in piccoli pezzi e le lenticchie. Mescolare per un minuto circa, poi inserire la salsa. Quando prende il bollore aggiungere i chiodi di garofano, l’alloro e il sale. Allungare con un po’ di acqua. Cuocere a fuoco basso finché il sugo si asciuga e diventa più corposo e meno liquido (almeno 30 minuti).

Per la besciamella:
250 gr di ceci precedentemente cotti
2 cucchiai di salsa tahin (fatta con i semi di sesamo)
Acqua qb

Frullare ceci e tahin con acqua (se si usa una tahin bianca -poco salata- sarebbe utile riscaldare l’acqua sciogliendo dentro un po’ di sale). Aggiungere acqua poco alla volta finché il composto raggiunge la consistenza giusta: abbastanza compatto ma non liquido.

Stendere uno strato di besciamella, poi i fogli di pasta (io li ho lasciati secchi, senza sbollentarli prima), strato di ragù e via di nuovo con la besciamella.
Io ho fatto tre strati di pasta finendo con l’ultimo di ragù.
Infornare a 180 gradi per 45 minuti circa (o comunque seguire le istruzioni sulla confezione della pasta).
CESTINI DI POLENTA CON RIPIENO DI FUNGHI

250 gr farina bramata di mais o fioretto
Acqua o brodo qb (per i rapporti farina acqua seguire le indicazioni dietro la confezione)
100 gr di funghi chiodini (o a seconda delle preferenze)
1 cipolla grande
1/2 spicchio di aglio
1 costa di sedano
Sale qb
Olio evo qb
Prezzemolo tritato
Pirottini da muffin (usa e getta se si vogliono servire i cestini senza contenitore)

Cuocere la polenta nell’acqua (o nel brodo per una versione più saporita) seguendo le istruzioni sul retro della confezione.
Terminata la cottura, distribuirla nei pirottini precedentemente unti con olio riempiendolo con cura. Tenere da parte e lasciare freddare. Nel frattempo tritare finemente sedano, aglio e cipolla e farli soffriggere con poco olio. Aggiungere qualche granello di sale e stufare a fuoco basso con un goccio di acqua fino a farla evaporare. Aggiungere i funghi (se sono funghi grandi come i porcini è necessario tagliarli a pezzetti) e cuocere a fuoco basso così da formare una crema densa.
Intanto riprendere la polenta nei pirottini ormai freddata e scavare con un cucchiaino in modo da dare forma ai cestini.
A cottura ultimata dei funghi, spegnere e aggiungere un po’ di prezzemolo tritato. Riempire i cestini con i funghi e in caso si usino i pirottini usa e getta, estrarli e servire caldo.
INSALATA DI ARANCE, FINOCCHI E CIPOLLA PRESSATA

3 finocchi
2 arance grandi
1 cipolla
1 manciata di olive in salamoia
Acidulato di umeboshi
Sale
Olio evo

Come prima cosa tagliare finemente la cipolla, riporla in una ciotola insieme ad un cucchiaio di acidulato, massaggiare la cipolla di modo da far penestrare l’acidulato e mischiare. Appoggiare un’altra ciotola sopra alla precedente con dentro un peso di almeno 1 kg (una bottiglia piena di acqua dovrebbe bastare) in modo da tenere la cipolla in pressione. Lasciare in pressione per due ore almeno.
Nel frattempo tagliare finemente i finocchi, gli spicchi di arancia e le olive in piccoli pezzi. Riunire il tutto in una terrina, insieme alla cipolla strizzata, un pizzico di sale e un goccio di olio. Conservare in frigorifero e consumare fresco.
CIAMBELLA NATALIZIA AL CACAO CON NOCCIOLE

300 gr farina 0
50 gr cacao amaro
70 gr farina di riso o mais fioretto
Pizzico sale
Pizzico vaniglia
1 bustina lievito
200 gr malto di riso
100 gr olio mais
250 gr latte riso
3/4 cucchiai di sciroppo d’acero
8/10 nocciole

Miscelare gli ingredienti e distribuire il composto in uno stampo a ciambella. Infornare a 180 gradi per 40 minuti.
Una volta freddato tagliare a metà e farcire con marmellata, e ricoprire con cioccolato fuso e nocciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *